domenica 25 maggio 2014

render villa Dubai

Questo è un progetto commissionato per una villa a Dubai. 600 mq calpestabili, piscina e fontana.













giovedì 1 maggio 2014

Render tipologia villa con piscina












venerdì 11 aprile 2014

Video disegno




Ecco un vecchio video dove disegno con i pennarelli Britney Spears.
Tempo impiegato: circa 2 ore

Render villa in campagna (Spoltore, Pescara)







Render Minimal House






Render villa sul mar Adriatico













Trasformazioni Temporali: la vera grande sfortuna dei fortunati.

Sala parto. Qui inizia la vita per il 99,99 % di noi.
Esci dopo nove interminabili mesi dal tunnel senza luce e finalmente puoi raffrontarti alla realtà. Ti guardi intorno…purtroppo per te vedi solo macchie non molto rassicuranti. Sono persone che ti osservano urlando di gioia:
- Quanto sei bellooooo!!!!
- E’ il bimbo più bello che abbia mai visto.
- Così dolce e indifeso, lo mangerei di baci!
La verità è una sola: tu sei orrendo. Hai la pelle tutta raggrinzita e sei mezzo pelato; per non parlare del liquido appiccicoso che ti ricopre facendoti assomigliare ad un ghostbuster.
Ma loro, imperterriti, continuano:
- Guardate che manine…
- E’ identico alla mamma…
- Ma cosa dici! E’ la fotocopia del padre, guardate gli occhi…
Ed è così che le spaventose macchie iniziano a litigare fra loro, finchè arriva lo “stupido” di turno che, con occhi del tutto innocenti, pronuncia la fatidica frase:
-Ma non vedete che è identico a zio Mariuccio?
………………………………………………………………
Non posso neanche descrivere la bruttezza di zio Mariuccio.
Passano mesi e quel brutto musino diventa il volto di un piccolissimo e bellissimo angioletto. Finalmente hai preso fattezze umane ed hai avuto la miracolosa fortuna di riprendere le caratteristiche migliori dei tuoi genitori. Sei un riposo per gli occhi di tutti; tua madre ti porta fiera in giro per il parco con il passeggino. Le altre mamme ti guardano con un filino d’invidia…perché i loro figli non sono belli come te?
Tu sei bellissimo!
Passano gli anni. Ora hai iniziato la seconda elementare. I tuoi ricci d’oro si stanno trasformando pian piano in crespi castani; il tuo visino non è più “ino”. Stai subendo una spiacevolissima metamorfosi; ti guardi intorno e vedi bambini molto più belli e magri di te. Purtroppo ancora non capisci che il formaggino che tua madre ti fa mangiare è letale per te.
Il cigno sta regredendo in orrendo anatroccolo. Povero bambino, non essere triste…attendi qualche anno. Le madri invidiose hanno avuto finalmente la loro rivincita. Senti, inutilmente, menzogne quali:
-Quando sarai grande farai strage di donne!!!
-Questa è l’età, aspetta lo sviluppo.
-Non sei poi così brutto…
-Adesso sei identico a zio Mariuccio (………)
Passano ancora anni. Ora stai iniziando lo sviluppo.
Sei pieno di brufoli e punti neri; non sei mai stato così grasso. I tempi dei riccioli d’oro sono solo un pacato ricordo. Lunghi “ciurri” ti incorniciano la faccia tonda senza espressione, le manine sono diventate salsicce di maiale incarnito. Baffi da sfigato, vestiti da sfigato, voce da sfigato.
Sei una merda.
Nessuno ormai commenta più…zio Mariuccio, in confronto a te, sembra Raul Bova.
Non hai fatto strage di cuori, ma li hai fatti scappare tutti. Stanno ufficialmente iniziando i tuoi grandi complessi mentali.
Oggi compi venti anni e i brufoli sono spariti. Non sei brutto come prima, ma non sei neanche bello. I chili di troppo ci sono ancora e forse anche più, ma il tuo viso è essenzialmente tornato sulla norma. Non sai né di carne, né di pesce.
Vorresti dimagrire, ma non ci riesci; vorresti essere un figo, ma sai che non lo potrai mai diventare. Cerchi di accontentarti di quello che sei e tiri avanti.
-Non sei brutto, e solo….che dovresti dimagrire.
-Hai un sorriso davvero bello.
-Sei simpaticissimo…
-Zio Mariuccio sarà fiero di te!!!
    Trasformazioni temporali: l’incubo di tutti noi da sempre. Maledetta genetica.
Diciamoci la verità, tutte le nostre turbe mentali derivano dall’insicurezza e dalla bruttezza del nostro corpo; ci riteniamo brutti e quindi, di conseguenza, ci sentiamo inferiori agli altri. Questo comporta una tristezza periodica che non ci fa vivere pienamente; quindi diciamo basta alla bruttezza.
Secondo me diventiamo automaticamente belli quando riusciamo ad accontentarci di noi stessi;  siamo belli lo stesso, anche con qualche chilo di troppo. L’importante è entrare nell’ottica.

Note = i nomi e gli anni sono del tutto casuali, sono puramente frutto della fantasia illogica dello scrittore. Quindi nessuna querela da zio Mariuccio. Grazie.


Render villetta unifamiliare in muratura e pietra







Render Palazzina sita in Villa Oliveti di Rosciano